Anche un anno e mezzo dopo il suo lancio, VIAC continua a registrare una crescita strepitosa. Nel primo trimestre del 2019, la crescita netta dei nuovi capitali è stata tre volte superiore a quella dello stesso periodo dell’anno precedente.

Con oltre 11’000 clienti attivi e 160 milioni di CHF di patrimonio gestito, VIAC è una delle Fintechs in più rapida crescita in Svizzera. Anche rispetto ai grandi modelli americani ed europei, non c’è bisogno di nascondersi. Si noti che ciò si riferisce a un’offerta che attualmente si limita a una soluzione previdenziale per il pilastro 3a in Svizzera basata esclusivamente su smartphone.

Anche a causa della soddisfacente crescita, la gamma viene ulteriormente ampliata. Con VIAC, da metà maggio è possibile pianificare la propria previdenza non solo tramite app, ma anche su PC o tablet. Questo passo apre un nuovo segmento di clientela e pone le basi per una futura espansione. L’obiettivo è anche quello di offrire, verso la fine dell’anno, una soluzione di libero passaggio con la quale l’azienda intende ampliare in modo mirato la cerchia dei potenziali clienti nel settore della previdenza. “Il patrimonio di libero passaggio è nettamente superiore a quello del pilastro 3a – i molti zeri non avrebbero più spazio sullo smartphone”, dice Daniel Peter scherzando sulle ragioni per il lancio della versione web.

Inizialmente, l’idea di un pilastro 3a basato su smartphone è stata derisa da alcuni operatori del mercato. È facile da capire, dato che il percorso che inizia con un’applicazione seguita dalla versione web è ancora insolito. Daniel Peter, fondatore di VIAC, risponde a questa domanda come segue: “Abbiamo scelto consapevolmente la strada opposta. È una grande sfida presentare in modo semplice e comprensibile un argomento così complesso come la previdenza del pilastro 3a su uno schermo di uno smartphone”. Poiché i contenuti devono essere ridotti alle informazioni più importanti e deve essere possibile utilizzarli comodamente tramite smartphone, ha proseguito Daniel Peter. “Qui ci siamo consapevolmente assunti dei rischi, ma eravamo convinti che il mobile banking sarebbe stato il futuro”.

Attualmente, il cliente medio di VIAC è di sesso maschile, ha 38 anni e gestisce CHF 14’000.- tramite l’app. Rispetto ad altre offerte digitali, questo importo è all’estremità inferiore, anche se la soglia d’ingresso per il VIAC, a un solo franco, è 5000 volte inferiore. Ma VIAC è popolare anche tra persone più anziane. Il cliente “più maturo” ha 69 anni! Così è sempre stato l’obiettivo della squadra fondatrice di smantellare gli ostacoli e creare una soluzione previdenziale per grandi e piccini. È anche molto gratificante che la percentuale di clienti donne sia aumentata in misura maggiore negli ultimi mesi. Attualmente, è pari al 23 per cento e ha un ulteriore potenziale di crescita.