In caso di divorzio, i fondi della previdenza professionale obbligatoria, quindi anche il conto di libero passaggio, sono ripartiti a metà. Ciò riguarda però solo la parte accumulata durante la durata del matrimonio.