Gli investimenti degli averi di previdenza mirano sempre a conservare o ad accrescere il patrimonio impie-gato. Gli investimenti sui mercati dei capitali sono invece sempre associati a dei rischi. Il valore del patri-monio di previdenza può così diminuire o aumentare. La regola di base è la seguente: più è alto il rendimento atteso (quanto maggiore è la quota di azioni), più sono alti i rischi associati (e le fluttuazioni). La nostra gestione cerca di ridurre al minimo i rischi per ciascun intestatario della previdenza: una soluzione mediante fondi indicizzati ed ETF è ad esempio molto più diversificata di una soluzione mediante singoli titoli.

Tra i rischi principali figurano il rischio legato ai corsi, il rischio legato ai tassi di cambio, il rischio della controparte, il securities lending, il rischio legato agli interessi nonché vari rischi economici generali, come l’inflazione, la congiuntura, i rischi geopolitici ecc.