Nel terzo pilastro, il prelievo di averi previdenziali è tassato. Poiché la tassazione è progressiva, l’aliquota d’imposta percentuale aumenta con l’aumento del capitale di previdenza.

Il prelievo anticipato degli averi del pilastro 3a avviene al più presto cinque anni prima del raggiungimento dell’età ordinaria di pensionamento. Questo significa che se si hanno diverse relazioni 3a, è possibile terminare una singola relazione separatamente ogni anno fino al pensionamento. Invece di avere un unico grande saldo a credito, è possibile, ad esempio, prelevare quattro volte un quarto e quindi beneficiare di aliquote d’imposta più basse. L’esempio seguente illustra questo effetto:

Nell’esempio, l’assicurato versa l’importo massimo di CHF 6’826 sul conto A per 10 anni e poi ripete la procedura per i conti B, C e D. Dopo 40 anni ha quattro conti da CHF 68’260 per ciascuno, per un totale di CHF 273’040 (senza interessi). Se l’intero patrimonio viene prelevato in un anno, l’aliquota d’imposta nell’esempio è di CHF 21’103. Se invece i valori patrimoniali vengono prelevati gradualmente nell’arco di quattro anni, l’aliquota d’imposta totale è di soli CHF 13’280 (ipotesi: uomo non sposato, senza figli e riformato residente nel cantone di Zurigo). La semplice suddivisione in quattro conti comporta quindi un vantaggio fiscale di circa CHF 7’823.

Maggiore è il capitale di previdenza accumulato, maggiore è la differenza. Se ipotizziamo un rendimento medio annuo del 5% nello stesso esempio, risulta il seguente confronto:

I depositi vengono effettuati uno dopo l’altro sui quattro conti. A causa del rendimento e dell’effetto degli interessi composti, gli attivi risparmiati crescono ora fino a un totale di CHF 865’808, con il primo conto che cresce più rapidamente a causa dell’orizzonte di investimento più lungo e del conseguente aumento del rendimento e del maggiore effetto degli interessi composti! Il vantaggio fiscale dovuto al prelievo scaglionato su quattro anni ammonta a CHF 68’433!

Chi desidera ulteriormente ottimizzare la propria previdenza, può distribuire i pagamenti in modo uniforme sui quattro conti fin dall’inizio. Con il vantaggio che i singoli conti hanno lo stesso orizzonte d’investimento e quindi la stessa performance. Tutti i conti sono quindi della stessa dimensione (o simili) quando il capitale viene prelevato e tassato, il che significa che la tassazione progressiva può essere contrastata nel miglior modo possibile.

Se distribuiti in modo uniforme, il vantaggio fiscale aumenta fino a un totale di CHF 82’019!

Conclusione
L’esempio precedente mostra dunque due cose. In primo luogo, è opportuno distribuire i pagamenti su diversi portafogli per consentire prelievi scaglionati nella terza età. In secondo luogo, tuttavia, è importante considerare se, soprattutto con le strategie basate sulle azioni, i pagamenti dovrebbero essere distribuiti in modo uniforme tra i diversi portafogli fin dall’inizio. Al fine di riscuotere, nella terza età, averi simili a causa del lungo periodo di risparmio. Il maggiore potenziale di ottimizzazione raggiunge quindi ch suddivide i pagamenti in modo uniforme tra cinque diversi portafogli fin dall’inizio.

Con VIAC, questo è possibile senza problemi. È possibile aprire fino a cinque portafogli direttamente nell’app e in brevissimo tempo. Questi sono considerati come relazioni 3a indipendenti e possono essere riscossi in modo scaglionato durante la terza età.