Il sistema di compensazione intelligente è uno dei fattori all’origine delle tariffe estremamente vantaggiose di VIAC. Nell’ambito della negoziazione mensile, tutti gli ordini di negoziazione di tutti i clienti sono aggregati e, nei limiti del possibile, compensati internamente. Gli specialisti parlano di «pooling» e «netting». I vantaggi risultanti sul fronte dei costi sono poi trasferiti ai clienti sotto forma di tasse basse.

Il seguente esempio spiega il meccanismo e i vantaggi del pooling e del netting:

Max, Erika e Lisa hanno tutti il loro pilastro 3a presso VIAC. La sorveglianza automatica e il rebalancing mensile determinano i seguenti ordini: Max ed Erika devono ridurre la loro posizione in azioni svizzere rispettivamente di 30 e di 20 CHF, mentre Lisa deve aumentare la sua posizione in azioni svizzere di 100 CHF. In questo contesto, pooling significa aggregare tutti gli ordini in ciascuna direzione (acquisto o vendita). Si ottiene così un ordine di vendita «aggregato» di 50 CHF (30 di Max e 20 di Erika) e un ordine di acquisto di 100 CHF (100 di Lisa). netting significa compensare gli ordini di vendita e di acquisto dapprima internamente. In questo esempio, Max ed Erika trasferiscono quindi la loro posizione in azioni svizzere del valore rispettivamente di 30 e di 20 CHF direttamente a Lisa. Lisa riceve così già 50 CHF per la sua posizione in azioni svizzere senza alcun ordine di negoziazione. Solo l’importo restante (Lisa ha bisogno di altri 50 CHF in azioni svizzere) è oggetto di un ordine di negoziazione esterno.

Grazie al pooling e al netting, entrambe le direzioni di negoziazione (acquisto e vendita) sono aggregate e compensate reciprocamente, solo la differenza è negoziata effettivamente. Ne risultano due vantaggi essenziali sul fronte dei costi per i clienti di VIAC:

  • il pooling e il netting riducono gli ordini di negoziazione: per ciascuna posizione è infatti eseguito un unico ordine di acquisto o un ordine di vendita. VIAC trasferisce il risparmio realizzato sulle spese di transazione ai suoi clienti sotto forma di tasse di gestione basse;
  • oltre alle spese di transazione, gli ordini di negoziazione generano altre spese sotto forma di scarti denaro/lettera, tasse di bollo o supplementi per le transazioni in valuta estera. Queste spese dipendono direttamente dall’importo negoziato. Supponiamo che nell’esempio precedente siano dell’1%. Senza il netting, l’ordine di vendita di 50 CHF costerebbe 0.50 CHF (Max ed Erika pagherebbero rispettivamente 0.30 e 0.20 CHF). L’ordine di acquisto di 100 CHF costerebbe 1 CHF (Lisa pagherebbe 1 CHF). Complessivamente sarebbero quindi generate spese pari a 1.5 CHF. Grazie al netting è negoziata effettivamente unicamente la differenza (50 CHF): sono pertanto generate unicamente spese per 0.50 CHF. Il netting riduce quindi le spese di negoziazione di due terzi, da 1.50 a 0.50 CHF. In altri termini, nell’esempio precedente il singolo cliente non paga più l’1%, ma solo lo 0.33% sull’importo in CHF negoziato (Max paga 0.1 CHF invece di 0.3 ecc.). VIAC trasferisce integralmente sui clienti questo vantaggio sul fronte dei costi. In caso di volumi di acquisto e di vendita identici, le spese risultanti da scarti denaro/lettera, tasse di bollo o supplementi per le transazioni in valuta estera possono addirittura essere annullate. I clienti di VIAC beneficiano quindi del sistema intelligente a più livelli.